Carissime ragazze, carissimi ragazzi,
scrivo proprio a voi, e spero che i vostri genitori non se la prendano. Perché siete soprattutto voi, in questo momento, a trovarvi di fronte ad una prova difficile. Cambiare completamente le proprie abitudini, rinunciare a passare il tempo con gli amici… sono dei sacrifici che in questo momento dobbiamo avere la forza di affrontare per fare in modo che questa situazione inaspettata, faticosa e sgradevole… diventi prima possibile solo un ricordo!

Sappiate che, anche se non possiamo vederci, i vostri insegnanti ci sono! Nei prossimi giorni continueranno a indicarvi esercitazioni e attività perché questo tempo silenzioso e strano sia un poco riempito da cose belle (dai… i compiti in questo momento non sono poi tanto male!).

Cercheremo anche di “comunicare” con voi in modo più intenso: proveremo ad usare video, aule virtuali, strumenti di condivisione. Ci sarà certo qualche intoppo e magari non tutto funzionerà alla perfezione ma non ci scoraggiamo: l’importante è che facciamo tutti il massimo per rimanere insieme… anche se a distanza.

In questo chiedo che i genitori, per quanto possibile, facciano del loro meglio per aiutare soprattutto i più piccoli a usufruire di quanto come scuola ci stiamo sforzando di mettere a disposizione dei bambini e dei ragazzi. In caso di difficoltà contattate gli insegnanti… vi ripeto: noi ci siamo!

Un’ultima raccomandazione a voi, ragazze e ragazzi: rispondete! Fate quello che gli insegnanti vi propongono, scrivete loro… anche solo per comunicare come state in questo periodo.

Fateci sentire che anche voi… ci siete!
Perché forse noi vi manchiamo un poco in questo momento… ma voi ci mancate davvero tanto!

Un saluto affettuoso
Maurizio Gagliardi